Toast Machine

Pubblicato il Pubblicato in #floss-stuff

La Toast Machine è un distributore automatico di software libero in grado di masterizzare distribuzioni GNU/Linux su CD/DVD, copiare su supporti removibili USB/SD le immagini ISO, raccolte di sofware libero per altre piattaforme o materiale informativo.

L’idea è del LugCR e nasce per risolvere il problema dei supporti CD/DVD preparati in gran quantità in vista di eventi pubblici come i Linux Day ed avanzati perchè l’affluenza di pubblico è stata minore. Ma capita anche l’opposto, ovvero che si verifica una affluenza maggiore e non si hanno abbastanza CD da consegnare a chi li richiede perchè è interessato al software libero.

La Toast Machine permette di masterizzare, self service o con un assistente, solo quello che serve. Oltre a permettere di copiare software libero direttamente su chiavetta USB, gadget che ormai chiunque ha in tasca.

La Toast Machine è scritta in Python/gtk ed è rilasciata sotto i termini della licenza GPLv2.

Nel Novembre 2010 la rivista Linux PRO (N.97) ha pubblicato un articolo che racconta l’esperienza del LugCR nella realizzazione ed allestimento di una Toast Machine.

Nota (06/2012): Attualmente il progetto è in mantenimento e non verrà portato su python 3.

Screenshots

Installazione

Al momento la Toast Machine è testata solamente su Ubuntu GNU/Linux 10.04 ma dovrebbe funzionare senza grossi problemi su tutte le distribuzioni che sono in grado di risolvere le seguenti dipendenze: python-pam, python-gksu, brasero, udisks, python-gtk2, xloadimage, *gettext.

Per trasferire le immagini avviabili su chiavette USB o SD è necessario che l’utente a nome del quale giri la Toast Machine appartenga al giusto gruppo, in base alle distribuzione. Ad esempio su Ubuntu è il gruppo disk.

sudo usermod -a -G disk username

Per utilizzare la Toast machine in modalità chiosco con una sessione X dedicata è necessario non instarla in /usr/local in quanto GDM potrebbe non trovare il file xsession. E’ preferibile installarla con l’apposito script (in attesa di una pacchettizzazione ufficiale):

sudo python setup.py install –prefix=/usr

Download

Non esistono ancora pacchetti per le varie distro, è possibile solamente scaricare i sorgenti da launchpad:

Toast Machines in azione

Stand del LugCr alla festa del volontariato – Cremona
LugCR, autori dell’articolo su “Linux PRO”

Rilasciata la Toast Machine 0.2

Pubblicato il Pubblicato in #floss-news
Visto che ultimamente la musica sta assorbendo quasi tutto il tempo libero che potrei dedicare a smanettare questo rilascio della Toast Machine è da considerarsi un evento! rotfl

Qualche mese fa stavo lavorando ad una interfaccina per configurare il wallpaper della toast machine e posizionare la finestra principale al centro o ai bordi dello schermo per fare spazio a loghi e/o scritte visualizzati direttamente nel wallpaper. Per qualche tempo mi ero bloccato con GLADE e non riuscivo a far allineare bene i widget… l’altro ieri smanettandoci casualmente sono riuscito a sbloccare la situazione e completare il codice relativo. Poco dopo l’ho ripulito, testato ed ho reputato che poteva essere tranquillamente rilasciato.

Vediamo di che si tratta!

Grazie a questa interfaccia (alla quale si accede dal tasto ‘Aspetto…‘ nel tool di configurazione) è possibile scegliere uno sfondo del desktop per la Toast Machine in modalità chiosco ed è possibile inoltre allineare la finestra principale ai bordi dello schermo, oltre che sceglierne la dimensione.
Quello che si può ottenere combinando queste tre nuove opzioni è qualcosa tipo questo:

NOTA: Al momento, in attesa di trovare un tool o del codice per adattare lo sfondo alla risoluzione effettiva senza ottenere obbrobri ridimensionati o schiacciati è altamente consigliabile preparare uno sfondo ad-hoc per la risoluzione della vostra Toast Machine!

Il tarball della versione 0.2 è scaricabile da launchpad: https://launchpad.net/toast-machine.
A breve aggiornerò anche la pagina ufficiale su questo blog con link diretti e changelog.